La resistenza civile di don Sessi

Don Guglielmo Sessi (Avenza 1907 – 1988) è una delle figure più interessanti della Resistenza civile in Garfagnana.
Parroco di Sillico, plurilaureato, negli anni degli studi universitari ha modo di entrare in contatto con personalità come Ferdinando Martini, Italico Baccelli, Augusto Mancini.
Gli anni della guerra lo vedono priore di questo piccolo borgo che domina panoramicamente la Garfagnana.

Il 22 dicembre 1943 viene arrestato per aver aiutato militari inglesi fuggiti dai campi di prigionia: dopo un breve soggiorno al carcere di San Giorgio, viene trasferito – con il parroco di Tiglio don Armando Sabatini – alle Murate a Firenze, dove rimane fino alla primavera del 1944.

Don Sessi è segnato da questa esperienza, ma non rassegnato.
E infatti riprende la sua attività di aiuto a persone ostili al regime o semplicemente bisognose di aiuto. Ciò che lo muove, del resto, non è tanto la motivazione ideologica (di per sé, lui sarebbe un conservatore e un monarchico), quanto la carità cristiana. E’ grazie a lui che il rettore dell’Università di Pisa, Armando Carlini, sfolla a Sillico, ospite della famiglia Pisani. Ma, soprattutto, don Sessi ospita e aiuta alcuni ebrei. Il primo è il professor Franco Liuzzi, poi è la volta del professor Renzo Cabib: entrambi alloggiano presso di lui, in canonica, tenendo ben nascosta a tutti la vera motivazione per cui si trovano lì. Altri dodici ebrei e oppositori politici trovano invece rifugio presso la canonica dell’altra comunità di cui don Sessi è parroco, Capraia.
Il sacerdote anche nel dopoguerra rimarrà restio a parlare di questa sua attività che tanta riconoscenza gli ha fruttato presso le persone di religione ebrea.
Parallelamente, don Sessi entra in contatto con la Resistenza: è amico di Manrico Ducceschi, “Pippo”, e gli trasmette informazioni sugli spostamenti bellici delle truppe italiane, stanziate nelle vicinanze di Sillico.
Per questa sua attività don Sessi riceverà il “Certificato di Patriota” del generale Alexander e il “Certificato d’onore” del generale McNarney; inoltre, gli verrà riconosciuto il grado di tenente dal Comando XI Zona dell’Esercito di Liberazione Nazionale.

Attestazione del Vescovo Torrini

Certificato rilasciato dal generale McNarney

Lasciapassare rilasciato a don Sessi dall’Allied Military Government

XI Zona – Congedo don Sessi

don Sessi

don Sessi

Trova indicazioni stradaliEsporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSON
La resistenza civile di don Sessi

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

La resistenza civile di don Sessi 44.132197, 10.443511 La resistenza civile di don SessiUna delle figure più interessanti e sconosciute della Resistenza in Garfagnana(continua a leggere)

This site is protected by wp-copyrightpro.com