Gennaio 2020 all’insegna dell’impegno civile

Il 9 gennaio mattina, con la posa di una Soglia di Inciampo a Lucca, presso la Pia Casa, prendono avvio le iniziative inerenti il Giorno della Memoria.
Alle ore 9, su iniziativa dell’Amministrazione comunale – Assessorato alla Continuità della Memoria, posa di una Soglia di inciampo con la presenza del Sindaco di Lucca, Alessandro Tabellini e dell’artista Gunter Demning.
Alle 9.30, incontro per approfondire le vicende dei rastrellati nel territorio della provincia di Lucca e del preside Ernesto Guidi che, per non aver aderito alla Repubblica Sociale Italiana, venne inviato al lavoro coatto. Intervengono Gianluca Fulvetti (Università di Pisa), Alda Fratello e Silvia Q. Angelini (ISREC Lucca).

 


A 40 anni dall’assassinio di Piersanti Mattarella, fratello del Presidente della Repubblica, una riflessione inedita sul fenomeno mafioso “tra realtà e finzione”.


Il 9 gennaio, alle 17.30, alla Casa della Memoria e della Pace, presentazione del libro Lo spettacolo della mafia, Storia di un immaginario tra realtà e finzione, di Marco Ravveduto, Edizioni GruppoAbele.
Ne discute con l’autore Andrea Bigalli (Referente regionale di Libera Toscana).
Coordina Gianluca Fulvetti (Docente di Storia Contemporanea persso l’Università di Pisa).

AVVISO

L’Istituto avrà, fino al 23 dicembre compreso, il seguente orario: lunedì, mercoledì e giovedì 10-15.
Dal 10 gennaio in poi: lunedì, mercoledì e giovedì 9.30-15.30
Dal 23 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022 inclusi l’Istituto rimane chiuso.


Salvo diverse nuove disposizioni, in applicazione del DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n. 105, l’accesso all’Istituto e ai suoi servizi sarà consentito (a decorrere dal 6 agosto 2021),  esclusivamente ai soggetti muniti della prevista certificazione verde COVID-19.
Il Presidente
Mario Regoli

Aiuta l'ISREC con il 5 per mille indicando nella tua dichiarazione dei redditi il codice 80012560464. Grazie!

This site is protected by wp-copyrightpro.com