Gennaio 2020 all’insegna dell’impegno civile

Il 9 gennaio mattina, con la posa di una Soglia di Inciampo a Lucca, presso la Pia Casa, prendono avvio le iniziative inerenti il Giorno della Memoria.
Alle ore 9, su iniziativa dell’Amministrazione comunale – Assessorato alla Continuità della Memoria, posa di una Soglia di inciampo con la presenza del Sindaco di Lucca, Alessandro Tabellini e dell’artista Gunter Demning.
Alle 9.30, incontro per approfondire le vicende dei rastrellati nel territorio della provincia di Lucca e del preside Ernesto Guidi che, per non aver aderito alla Repubblica Sociale Italiana, venne inviato al lavoro coatto. Intervengono Gianluca Fulvetti (Università di Pisa), Alda Fratello e Silvia Q. Angelini (ISREC Lucca).

 


A 40 anni dall’assassinio di Piersanti Mattarella, fratello del Presidente della Repubblica, una riflessione inedita sul fenomeno mafioso “tra realtà e finzione”.


Il 9 gennaio, alle 17.30, alla Casa della Memoria e della Pace, presentazione del libro Lo spettacolo della mafia, Storia di un immaginario tra realtà e finzione, di Marco Ravveduto, Edizioni GruppoAbele.
Ne discute con l’autore Andrea Bigalli (Referente regionale di Libera Toscana).
Coordina Gianluca Fulvetti (Docente di Storia Contemporanea persso l’Università di Pisa).

AVVISO

Dal 26 aprile i servizi di apertura al pubblico dell’Archivio e della Biblioteca dell’ISREC Lucca riprendono, esclusivamente su prenotazione.

Prosegue comunque l’attività a distanza: consulenza storiografica e bibliografica, corsi di aggiornamento, interventi didattici, divulgazione, invio materiali ecc.
Per comunicare con ISREC, usare la scheda “Contatto” sul sito o scrivere direttamente a isreclucca@gmail.com.

Aiuta l'ISREC con il 5 per mille indicando nella tua dichiarazione dei redditi il codice 80012560464. Grazie!

This site is protected by wp-copyrightpro.com