Due progetti e un video musicale per il 75° anniversario della Liberazione

Sabato 25 aprile, sui canali social del Comune di Lucca, verranno trasmessi video inediti che hanno coinvolto attori e musicisti lucchesi. Partecipazione speciale del vescovo, Paolo Giulietti
Un video-progetto inedito di lettura scenica sulla Resistenza italiana, con le lettere dei prigionieri e dei condannati a morte della Resistenza lette e interpretate da un gruppo do attori lucchesi e dal vescovo Paolo Giulietti. Ma non solo: un podcast, anch’esso inedito, sull’opera letteraria di Guglielmo Petroni Il mondo è una prigione e una cerimonia musicale effettuata sui social grazie alla Filarmonica “Puccini” di Nozzano. Ecco le iniziative promosse dal Comune di Lucca per il 75° anniversario della Festa della Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazi-fascista: un linguaggio e una modalità del tutto nuovi, che sfruttano la rete e uniscono virtualmente l’intera comunità grazie al contributo delle tante persone e delle tante realtà che si sono subito attivate per festeggiare la Liberazione insieme, anche se a distanza.
A promuovere l’iniziativa à l’amministrazione comunale, insieme con la Casa della Memoria e della Pace del Comune di Lucca e la Liberation Route, e la collaborazione dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in provincia di Lucca, dell’Anpi e della Diocesi di Lucca.
Nel rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus, sabato non si svolgerà alcuna cerimonia pubblica, ma sarà il sindaco Alessandro Tambellini, nella tarda mattinata del 25, a recarsi al monumento ai caduti di Lucca, in piazza XX Settembre.
Il resto delle iniziative, invece, si svolgeranno sui social. Aprirà la giornata, sabato 25, un video, che sarà pubblicato a partire dalle 9 sui canali social del Comune di Lucca (pagina Facebook, canale Instagram e canale YouTube): il video, realizzato dalla Filarmonica Giacomo Puccini di Nozzano, introdurrà i cittadini alla giornata con una serie di brani eseguiti dalla banda comunale, capaci di alternare momenti istituzionali a passaggi altamente emozionanti,
Nel primo pomeriggio, invece, sarà pubblicato Ultime lettere. La liberazione attraverso i prigionieri della Resistenza Italiana: un video-progetto inedito che porta le lettere dei condannati a morte della Resistenza Italiana sullo schermo, grazie alla voce e alla presenza delle attrici Cristina Puccinelli, Giulia Perelli e Giulia Lippi e degli attori Alessandro Bertolucci, Nicola Fanucchi e Alberto Paradossi. Partecipazione speciale del vescovo di Lucca, Paolo Giulietti, che leggerà l’ultima lettera di don Aldo Mei, contenuta nella pubblicazione Lettere dei condannati a morte della Resistenza Italiana, destinata alla donna di servizio Agnese Perfetti e, per estensione, alla comunità di Fiano. Chiuderà il video Chiara Garavini, figlia dell’antifascista, partigiana ed ex deportata Vera Michelin Salomon, che leggerà un ricordo della madre, contenuto nel libro I ragazzi di via Buonarroti. Una storia della Resistenza. Ad accompagnare le letture, la musica di “Bella Ciao”, interpretata ed eseguita dal musicista Luca Giovacchini.
Nell’arco della giornata, inoltre, sempre sui social del Comune di Lucca, sarà pubblicata la versione integrale del podcast radiofonico, promosso da Liberation Route Italia, in collaborazione con Controradio e Anpi Lucca, “Il mondo è una prigione” dello scrittore lucchese, Guglielmo Petroni, con la voce narrante di Marco Brinzi e le musiche di Luca Giovacchini.

AVVISO

Dal 1° settembre 2020 la sede dell’ISREC Lucca è di nuovo aperta al pubblico negli orari consueti. Nel rispetto delle norme anticontagio, l’accesso di utenti e soci ai locali e ai vari servizi avverrà secondo le norme previste dal relativo protocollo e  esclusivamente su appuntamento (prenotazioni a: isreclucca@gmail.com)

Aiuta l'ISREC con il 5 per mille indicando nella tua dichiarazione dei redditi il codice 80012560464. Grazie!

This site is protected by wp-copyrightpro.com