Ricordo di don Aldo Mei nel 74° anniversario

Il 4 agosto 1944 alle ore 22.00, sugli spalti delle Mura di Lucca a Porta Elisa, don Aldo Mei viene fucilato da un plotone della Wehrmacht e sepolto nella fossa che egli stesso era stato costretto a scavarsi. Il giorno successivo, ottenuto il permesso dal Comando tedesco, la salma dissepolta è traslata presso le suore […]

Paesaggi della memoria

In occasione del 74° Anniversario della Strage di Sant’Anna del 12 agosto, Paolo Pezzino, presidente dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri”, presenta Paesaggi della memoria. Resistenze e luoghi dell’antifascismo e della liberazione in Italia, Edizioni ETS Pisa 2018. L’evento, a cura dell’ISREC Lucca. si svolgerà a Villa Argentina – Viareggio, nell’ambito della rassegna “di mercoledì”, l’8 agosto alle ore 18. […]

74 anni dall’Eccidio della Sassaia

L’ISREC partecipa alla Commemorazione del 74° Anniversario dell’Eccidio della Sassaia (10 agosto, vedi http://www.isreclucca.it/luogomemoria/fucilazione-alla-sassaia/ ). Il programma: 8.30 Raduno dei partecipanti presso il piazzale della Chiesa di Piano di Mommio. 9.00 Messa officiata dal Parroco di Piano di Mommio. Saluto dei Presidenti dei Consigli Comunali di Massarosa e Forte dei Marmi e della Presidente dell’ANPI di Massarosa. […]

Pubblicato Documenti e Studi n. 43

INDICE Presentazione Questo numero di “Documenti e Studi” • Lorenzo Pera “Per nome e cognome”: il rastellamento di Magliano (4 maggio 1944) • Feliciano Bechelli La rappresaglia fascista del 23 settembre 1944 a Castelnuovo • Roberto Pizzi L’impegno culturale e educativo della Croce Verde di Lucca • Silvia Quintilia Angelini Nota introduttiva a Son giunto […]

Paolo Pezzino interviene sulla proposta di censimento dei Rom in Italia

La proposta di un censimento dei Rom presenti in Italia, per la massima parte cittadini italiani o comunitari, spinge a ricordare che il fascismo cominciò a schedare e a espellere le popolazioni nomadi, in particolare Rom e Sinti, già a partire dal 1926, considerandoli un problema di pubblica sicurezza. In seguito le politiche coloniali del […]

“Vite salvate”. La storia di Lilli a Terrinca di Stazzema

Nel febbraio del 1944, nel pieno della persecuzione antiebraica, due giovani donne, Enrica Cremisi, incinta, e sua cognata Elda Funaro con i suoi due bambini, senza mezzi né protezione, si trasferirono a Terrinca, una frazione del Comune di Stazzema. Presso la padrona di casa Stella Coppedè e nel parroco del paese, don Egisto Salvatori, trovarono umana […]